Internet come efficace piattaforma pubblicitaria

 







Un imprenditore che sia riuscito a creare un brand di fama internazionale o abbia intenzione, nella fase iniziale della sua attività, di far conoscere in tutto il mondo il suo prodotto, da anni usufruisce delle tecniche di web marketing. Oggi lo scopo di acquisire maggiore visibilità mediatica è raggiunto proprio ricorrendo alle strategie di marketing applicabili alla rete e, rinunciarvi, significa realmente eludere la golosa opportunità di mostrarsi competitivi all'interno del mercato in cui si opera. Pertanto internet fornisce a tutti coloro che desiderano corroborare il proprio giro di affari la capacità di connettersi in tempo reale con persone residenti in qualunque parte del pianeta. Il che favorisce inevitabilmente l'intento di concretare mire espansionistiche che appartengono allo spirito di qualsiasi imprenditore che ritrova nella pubblicità sul web un ottimo strumento per diffondere il suo prodotto. Fino alla metà degli ani '90 i media che garantivano alle aziende spazi pubblicitari erano costituiti dai giornali e dalla televisione. Mezzi di comunicazione di massa tuttora capaci di ospitare un alto tasso di pubblicità a livello nazionale, la tv e i quotidiani hanno certamente registrato la deviazione di un non indifferente flusso di clienti verso la rete. Non solo i costi contenuti che il web richiede per acquistare campagne pubblicitarie hanno decretato la sua posizione di rilievo tra i media esistenti. Ma è l'accesso democratico che internet regala a sollecitare l'attenzione di coloro che vogliono esprimere un'idea o realizzare un business. 


GLI ASPETTI DEMOCRATICI DEL WEB

Soprattutto per chi nasce e vive in Italia la meritocrazia si rivela un mero desiderio da sempre disatteso piuttosto che una regola comportamentale consolidata. E' notorio che aspirare ad una carriera lavorativa che riguardi la conquista di ruoli chiave all'interno della pubblica amministrazione quasi sempre è frutto di connessioni col potere politico. Così anche gli imprenditori che si trovano senza enormi capitali a realizzare progetti aziendali vengono da subito soffocati da una burocrazia farraginosa e da una pesante tassazione. Il web apre invece le sue porte senza richiedere prezzi inaccessibili e specialmente senza badare al nucleo di conoscenze e al ceto sociale di coloro che intendono manifestare il proprio punto di vista o tentare di creare ambiziosamente un'impresa che tenda a raggiungere una crescita esponenziale. Ad esempio aspiranti giornalisti hanno potuto nel corso degli anni conquistare un pubblico vasto di utenti attraverso la cura quotidiana di un blog personale. Senza rispondere ai dictat spesso antimeritocratici di colleghi che rivestono all'interno di una testata giornalistica una posizione di maggior potere decisionale, hanno liberamente espresso una loro linea editoriale. Giovani imprenditori, poi, che non vantano ingenti capitali iniziali hanno potuto programmare e mettere in atto campagne pubblicitarie sulla rete da cui hanno ricevuto strepitosi benefici per la crescita della loro azienda.